Canoa/Kayak: Ad Orazio Manzo la Benemerenza Sportiva del CONI

La Cerimonia di Consegna è programmata per martedì 6 dicembre p.v., alle ore 17:00, presso il salone "Girolamo Bottiglieri", all'interno del Palazzo della Provincia di Salerno

0
211
CanoaKayak Ad Orazio Manzo la Benemerenza Sportiva del CONI

Canoa/Kayak: Ad Orazio Manzo la Benemerenza Sportiva del CONI. Il tecnico attualmente impegnato presso la Lega Navale Italiana, sezione di Castellammare di Stabia, parteciperà alla Cerimonia di Consegna, che è programmata per martedì 6 dicembre p.v., alle ore 17:00, presso il salone “Girolamo Bottiglieri”, all’interno del Palazzo della Provincia di Salerno.

Il Comitato Regionale Campania, che ricordiamo è la diretta espressione, nella nostra regione, del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, ha istituito dei premi al fine di dare valore alla meritoria attività svolta da Dirigenti, Atleti, Tecnici, Ufficiali di Gara ed Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche, etc., che si sono impegnati a dare lustro allo Sport nella provincia di Salerno. I riconoscimenti verranno conferiti durante una cerimonia ufficiale presieduta dal presidente del Comitato Regionale Campania CONI Sergio Roncelli e dalla Delegata Provinciale CONI Salerno Paola Berardino.

Allenatore dal 1984, già Collaboratore Tecnico F.I.C.K. Squadra Nazionale Italiana Canoa-Kayak settore discesa fluviale (2000-2005), dall’anno 2016 si sta occupando del Programma Speciale Paracanoa in veste di preparatore atletico personale degli atleti paracanoa P.O. PARIGI 2024 nelle specialità KAYAK e VA’A. Il tecnico della Lega Navale Italiana di Castellammare di Stabia sta svolgendo, insieme alla società sportiva, non solo un ottimo lavoro con i giovani atleti, ma anche con i già Campioni Italiani di Paracanoa, Giuseppe Cotticelli e Angelo Gabriele Aiello, i quali sono impegnati negli allenamenti preparatori per poter entrare nella rosa dei P.O. paracanoa per PARIGI 2024 (i Giochi della XXXIII Olimpiade).

“Dovranno lavorare duramente, senza distrazioni e con continuità. Abbiamo un anno e mezzo di tempo – afferma Manzo – per cercare di entrare nella rosa dei P.O. paracanoa. Per fare questo non solo dobbiamo essere i primi in Italia ed i migliori come tempi assoluti di categoria, ma dobbiamo anche convincere il D.T. della Nazionale Italiana Paracanoa. È un guanto di sfida che tutti noi (atleti, tecnico, società e famigliari) abbiamo lanciato qualche tempo fa e non sarebbe proprio corretto tirarsi indietro ora”.

I canoisti allenati ed intitolati Campioni italiani

Canoa/Kayak: Ad Orazio Manzo la Benemerenza Sportiva del CONI

Menzioniamo ora i nomi dei canoisti da lui seguiti ed allenati, tra questi numerosi campioni italiani, i quali hanno conquistato un totale di 43 titoli italiani nelle varie discipline della canoa: Giuseppe De Pascale, Luigi Tamburello, Fabio Brandi, Marco Pellegrino, Riccardo Falcone, Giuseppe Annarumma, Bruno Viscito, Giuseppe Cotticelli, Aiello Angelo Gabriele.

Se vogliamo ricordare l’anno sportivo 2022, al Campionato Italiano Paracanoa canoa kayak velocità tenutosi nell’Idroscalo (Milano), gli atleti Giuseppe Cotticelli e Aiello Angelo Gabriele entrambi tesserati per la Lega Navale Italiana (sezione di Castellammare di Stabia), sono diventati, in coppia, Campioni italiani K2 KL3 sui 1000 metri, Campioni italiani K2 KL3 sui 500 metri e Campioni italiani k2 KL3 sui 200 metri. Mentre Cotticelli ha conquistato anche il suo 18° titolo, questa volta da Campione italiano V1 VL2 nei 500 metri.

Come non citare poi il canoista, allenato sempre da Manzo, Fabio Brandi, il quale nell’anno sportivo 2003 veniva intitolato Campione Italiano del K1 discesa fluviale sprint a Vipiteno (Bolzano), inoltre, ancora per la canoa kayak discesa fluviale, partecipava al Campionato del Mondo a Mayrhofen (Austria) posizionandosi 5° nel K1 discesa fluviale a squadra, poi al Campionato Europeo a Karlovy Vary (Rep. Ceca) classificandosi 4° nel K1 discesa fluviale a squadra, per completare alla Gara Internazionale a Vetto D’Enza (R. Emilia) finendo 2° sia nel K1 discesa fluviale classica sia nel K1 discesa fluviale sprint.

La carriera da atleta

Manzo inizia la sua carriera da atleta nel lontano 1977, vanta anche ben 11 titoli di Campione Italiano: 2007 Cagnano Varano (FG) K1 velocità 500 metri e K1 fondo 5000 metri; 2009 San Giorgio di Nogaro (UD) K1 velocità 500 metri; 2011 Piana degli Albanesi (PA) K1 maratona 16000 metri, San Giorgio di Nogaro (UD) K1 velocità 1000 metri e K1 velocità 200 metri e K1 fondo 5000 metri; nel 2012 Osiglia (SV) K1 velocità 1000 metri; 2021 Firenze K2 maratona 11250 metri, Sabaudia (LT) K2 velocità 200 metri e K2 fondo 5000 metri.

Ad Orazio Manzo verrà consegnato quindi il Premio “Benemerenza Sportiva Provinciale di Bronzo”, per i risultati conseguiti in qualità di Tecnico Canoa/Kayak.

© RIPRODUZIONE RISERVATA