Terra Madre Salone del Gusto 2022, la Regione Campania sta valutando la partecipazione

Dal 22 al 26 Settembre 2022 al Parco Dora Torino

0
51
Terra Madre Salone del Gusto 2022, la Regione Campania sta valutando la partecipazione

L’Assessorato Agricoltura della Regione Campania, in collaborazione con il Parco nazionale Cilento, Vallo di Diano e Alburni, con Slow Food sezione Campania, sta valutando la partecipazione a Terra Madre Salone del Gusto 2022, 22- 26 Settembre Parco Dora – TORINO.

L’evento, affermatosi negli anni, a livello internazionale come un momento centrale nel calendario fieristico del settore agroalimentare, è dedicato al cibo buono, pulito e giusto e alle politiche alimentari.

Il format sarà, come di consueto, quello del “mercato”, di oltre 600 tra produttori italiani e internazionali con la possibilità quindi per i partecipanti di esporre e vendere i prodotti ai visitatori, a cui si aggiungerà la possibilità di contatti commerciali nella cornice di un ricco programma di eventi e spazi espositivi che mettono in luce come il cibo possa essere una preziosa occasione di rigenerazione.

Alle aziende e ai presidi slow food campani, selezionati, verranno offerti i seguenti servizi:

  • assistenza in loco di personale regionale;
  • la tradizionale bancarella con un’area espositiva di mq 9  come da allegato;
  • inserimento nel catalogo ufficiale della fiera ed eventuali altre azioni promozionali;
  • 2 pass per postazione.

All’interno dello spazio espositivo di 9 mq è possibile effettuare esclusivamente la vendita e l’esposizione dei prodotti; potranno eventualmente essere realizzati assaggi gratuiti (atti alla vendita) che non comportino però manipolazione o porzionatura di ingredienti (es. crostino con marmellata).

Presentazione delle domande

Le aziende della filiera dell’agroalimentare regionali e i presidi slow food campani che hanno interesse a partecipare dovranno far pervenire, entro le ore 13.00 del 8/07/2022, esplicita manifestazione d’interesse, redatta secondo il modello di seguito scaricabile, esclusivamente all’indirizzo email: portale.agroalimenta@regione.campania.it

Istanza di partecipazione

Costituirà causa di esclusione dalla presente procedura le domande di partecipazione pervenute prima della pubblicazione del presente bando e dopo la sua scadenza.

Alla manifestazione di interesse dovranno essere allegati:

  • un file del logo aziendale in formato pdf o vettoriale;
  • documento di identità del titolare.

Il trasporto delle campionature espositive e del materiale pubblicitario è a carico delle imprese espositrici che dovranno garantire l’arrivo dei prodotti entro il giorno dell’allestimento.

Le aziende selezionate dovranno compartecipare all’iniziativa con un contributo di € 1.350,00 oltre IVA

I presidi Slow Food campani, invece, potranno avere un contributo per la partecipazione e, dovranno compartecipare all’iniziativa con un contributo di €1.000,00 oltre IVA

Le modalità e i termini di versamento del contributo, per le aziende e i presidi eventualmente selezionati, saranno successivamente comunicati.

ORGANIZZAZIONE DI INCONTRI B2B

Per quanto riguarda invece il B2B, insieme alla Camera di Commercio di Torino, all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e all’istituto per il Commercio Estero, Slow Food Promotion sta organizzando una serie di attività per ottimizzare la presenza dei buyers non solo durante i giorni dell’evento, ma anche nelle settimane precedenti.

La Camera di commercio di Torino, in collaborazione con l’Unisg di Pollenzo, promuoverà l’incontro tra  espositori italiani e un gruppo selezionato di importatori internazionali interessati a individuare nuovi fornitori: la selezione avverrà in base alle necessità di approvvigionamento e valutando le potenzialità dei prodotti in relazione al mercato di riferimento di ogni buyer.

I buyer, analizzando la lista completa degli espositori, selezioneranno i nominativi per loro di particolare interesse, con cui verranno organizzate delle sessioni di appuntamenti B2B. Le aziende potranno quindi incontrare gli importatori internazionali che hanno espresso una preferenza..

I Paesi nei quali verranno individuati e selezionati gli operatori sono:

Europa: Italia, Danimarca, Francia, Germania, Regno Unito, Repubblica Ceca, Svizzera

America: Canada, Stati Uniti

Asia: Singapore, Thailandia

Per poter partecipare alla pre-selezione operata dagli importatori internazionali individuati, sarà fondamentale aver concluso il processo di registrazione alla manifestazione ed essere presenti sulla piattaforma online di Terra Madre Salone del Gusto 2022.

All’interno della manifestazione sarà inoltre previsto un meeting point per tutti i buyers: un punto accoglienza dove il buyer potrà ottenere tutte le informazioni legate alla nostra  presenza all’interno del mercato, supportandolo così nel suo percorso di visita.

Saranno coinvolti in questo progetto anche i buyers della GDO, e di altri canali distributivi come negozi specializzati, piattaforme on line, Ho.re.ca, ristorazione commerciale e collettiva.

Ammissione

La partecipazione all’evento è riservata ai presidi Slow Food e alle aziende agroalimentari, che hanno sede operativa in Campania, regolarmente iscritte alla CCIAA di competenza che godono del pieno e libero esercizio dei propri diritti, che non sono in stato di liquidazione, fallimento o concordato preventivo e che non hanno in corso alcuna procedura  prevista dalla legge fallimentare e rientranti nelle seguenti filiere produttive:

  • enologica
  • lattiero-casearia
  • conserve
  • pasta artigianale, dolciaria e prodotti da forno
  • olivicolo-olearia
  • ortofrutta e frutta secca
Elementi di valutazione

Le domande di partecipazione saranno vagliate dalla Direzione Generale Politiche Agricole Alimentari e Forestali che provvederà a selezionare le aziende in collaborazione con i partner, Parco del Cilento e Slow Food Campania, tenendo conto della:

  • ricevibilità dell’istanza;
  • idonea qualificazione merceologica;
  • potenzialità strutturale e commerciale;
  • partecipazioni e affidabilità professionale rapportata a precedenti edizioni del Salone del Gusto.

Fatturato prodotti 2021

  • > 500.000,00 – 20 punti
  • > 250.000 a 500.000 – 15 punti
  • > 100.000 a 250.000 – 10 punti
  • > 50.000 a 100.000 – 5 punti

Percentuale di export fatturato 2021

  • Dal 5 al 10% – 10 punti
  • Dal 10 al 30% – 15 punti
  • Maggiore del 30% – 20 punti

fasi di lavorazione in azienda: produzione e trasformazione:

  • sola trasformazione =5 punti
  • produzione e trasformazione =15 punti

età del titolare d’impresa:

  • < 30 anni = 20 punti
  • 30-40 anni =15 punti
  • 40-50 anni =10 punti
  • 50-60 anni =5 punti
  • >60 anni =zero punti
  • Impresa impegnate nella produzione di prodotti:

a marchio collettivo (DOP/IGP) – 20 punti
biologici – 15 punti
tipici territoriali – 10 punti
(per un massimo di punti 20)

Certificazioni ambientali – 10 punti

  • Certificazione etica – 5 punti
  • Impresa con sito di e-commerce – 5 punti
  • Partecipazione a precedenti eventi – 5 punti

Totale punteggio massimo = 120

Saranno ritenute prioritarie le istanze prodotte da strutture associative (consorzi di produttori, associazioni di produttori, cooperative agricole).

Una piccola quota delle postazioni disponibili, calcolata sulla base delle domande pervenute, potrà essere riservata alle aziende emergenti.

Non è ammessa la partecipazione di aziende che espongono in altri spazi espositivi.

Le aziende ammesse saranno pubblicate su questo sito.

Le aziende ammesse si impegneranno a fornire alla UOD 500720 della Regione Campania, tutti i dati e le informazioni necessari alla partecipazione:

  • logo aziendale in formato vettoriale per la pubblicazione sul catalogo fieristico e della Regione Campania.
  • nome del delegato presente in fiera

Nel corso delle fasi organizzative potranno essere richieste ulteriori informazioni.

Info

081 7967350/51/53/67/73

portale.agroalimenta@regione.campania.it

Comunicato Assessorato Agricoltura della Regione Campania