“Radici”, grande successo all’Augusteo per la Claudia Sales Labart Dance

Claudia Sales: "...La danza diventa arte, non quando fornisce una risposta, ma quando pone una domanda"

0
426
Radici, grande successo all'Augusteo per la Claudia Sales Labart Dance

Si è concluso pochi giorni fa all’Augusteo, con un grande successo, lo spettacolo di fine anno accademico 2021/2022 della Claudia Sales Labart Dance, “Radici”.

L’evento si è tenuto domenica 29 maggio al Teatro Augusteo, nella Città di Napoli, sotto la direzione generale di Anna Sorrentino e la direzione artistica di Claudia Sales.

Alle ore 18.00 si è aperto il saggio con lo spettacolo dei corsi open (dove anche la Sales ha danzato nell’ouverture), mentre alle ore 21.00 si è svolto quello dei corsi professionali.

Duemila spettatori e circa 200 ballerini impegnati nelle due esibizioni del nuovo Centro Internazionale di Danza, che quest’anno ha dato notevole importanza ai grandi temi, come quelli della solidarietà, della discriminazione, dell’inclusione, del dolore che può provare chi viene messo da parte (molte volte senza un valido motivo), della comprensione verso l’altro, della tutela di chi si sente emarginato (ed effettivamente lo diventa), etc.

“Per cosa vivo? Per cosa muoio? Per cosa rido? Per cosa piango? Libera da cordoni spicco il volo, consapevole delle radici che mi hanno generata e messa al mondo…Non ho mai avuto i piedi per terra. Guardo il mondo al contrario perché più bello se visto dall’alto”, sono alcuni messaggi lanciati quest’anno all’interno del saggio della Labart Dance.

Abbiamo fatto conoscenza con la Sales e le abbiamo chiesto, tra le altre cose, cosa rappresenti la danza e quanto questa abbia influito sulla sua vita.

Claudia, possiamo dire che: la danza è la tua vita?

Mi sono sentita spesso come prescelta per una missione, come protagonista di un disegno cosmico, come se una vocazione interiore mi spingesse a scoprire, assorbire e diffondere le più incredibili filosofie della storia della danza.

Si dice che gli antichi sciamani siano oggi reincarnati negli artisti e che abbiano il compito di far evolvere la società contemporanea verso la consapevolezza.

Non so bene ancora da dove nasce il mio bisogno di seguire il flusso infinito ed eterno di questa straordinaria arte della danza.

Oggi, dopo anni di cammino, sono ancora alla ricerca delle mie radici, della mia essenza, e della mia crescita personale, dagli antenati della storia della danza ai precursori delle nuove tendenze e contaminazioni contemporanee, dalle arti marziali della Capoeira ai Metodi Feldenkrais e Gyrotonic, nonché dal teatro ai percorsi di comunicazione e crescita personale e spirituale.

Radici, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance
“Radici”, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance
Come la danza ha migliorato il tuo modo di essere?

Ero una bambina timida, introversa ed insicura. Mi sentivo diversa da tutti, il mondo sociale e familiare mi annoiava quando ho scoperto la danza ho capito chi ero cosa volevo e dove volevo arrivare.

Ho iniziato a superare i miei disagi di autostima grazie al palcoscenico dove con il corpo riuscivo ad esprimermi senza il bisogno dell’uso della parola. Ma poi successivamente sono diventata un personaggio pubblico di fama internazionale ed ho dovuto imparare il public speaking per relazionarmi con il mondo dell’arte e dello spettacolo, quindi grazie alla danza e alla passione motivante ho imparato a superare tutte le mie paure imparando a parlare in pubblico nelle interviste e nei momenti di presentazione spettacolo con microfono sul palcoscenico anche con duemila persone di pubblico, fino a fare il film di Vincenzo Salemme come performer. Quindi posso dire che senza la danza sarei ancora quella timida bambina incapace di realizzare il suo destino.

Radici, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance
“Radici”, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance
Da dove nasce la tua passione per la danza e per il suo insegnamento?

Ho iniziato giovanissima con un percorso di ginnastica artistica, i miei genitori credevano che io fossi un’acrobata.

Mio padre scelse di iscrivermi a danza, preferì una tra le migliori scuole di Napoli: il Dance&Dance. Lì ebbi la fortuna di incontrare lo svizzero Guido Zwicker e la tedesca Francesca Grunenfelder.

Radici, grande successo all'Augusteo per la Claudia Sales Labart Dance
“Radici”, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance

All’età di 18 anni fui scelta tra tanti per un viaggio studi a New York, dove conobbi i prestigiosi coreografi Alvin Nikolais e Murray Louis.

Un giorno Guido Zwicker mi offrì una opportunità unica, mi chiese di eseguire il mio assolo di composizione, creato nella scuola di Napoli, davanti al maestro Murray Louis, in questo modo iniziò la mia carriera. Giovanissima mi fu successivamente data l’opportunità di prendere la gestione del Dance&Dance, durante un periodo di assenza dei miei maestri. In questa fase storica fui iniziata all’insegnamento della danza. Da quel momento non ho più smesso di insegnare fino a creare il Metodo Sales®️, realizzando così il primo programma di danza moderna e contemporanea esistente al mondo.

Radici, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance
“Radici”, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance

Ho conseguito il corso di Abilitazione all’insegnamento della danza classica, moderna e contemporanea.

Frequentato seminari di specializzazione per l’insegnamento e corsi di aggiornamento: Limon Institute New York – Laban Center di Londra – Università della danza – Accademia Nazionale di Roma – Ecole de Danse Martine Limeul e Matt Mattox in Francia (sono stata selezionata personalmente dal maestro Matt Mattox ad insegnare la tecnica Mattox).

Ho conseguito all’estero la formazione e specializzazione in danza classica, moderna e contemporanea a New York, Parigi, Londra.

Claudia Sales Labart Dance Radici.
“Radici”, grande successo all’Augusteo per la Claudia Sales Labart Dance
L’ultimo spettacolo che si è tenuto al Teatro Augusteo “Radici” richiama le origini dell’uomo: da dove veniamo, chi siamo, etc. Vuoi spiegarci da dove parte appunto l’idea della denominazione “Radici”, inoltre quanto tempo fa hai pensato a questa tipologia di spettacolo.

L’idea “Radici” per il saggio di fine anno nasce da un lungo percorso di crescita personale e spirituale, dal 2007: medicina tradizionale cinese del tui-na, psicoterapia sistemico relazionale, percorsi di genogramma e costellazioni familiari, percorsi di psicosomatica con la Metamedicina di Claudia Reinville, e con la nuova medicina germanica del dott. Hamer, psicanalisi Freudiana, Bioenergetica, PNL Programmazione neuro linguistica con Roberto Re e strategie di apprendimento e tecniche di memorizzazione Genio in 21 Giorni di Francesco di Nardo, Intensivi di Koan Se’ di Osho con Roberto Berruti, percorsi di Sformazione con Marina Borruso allieva di Eckhart Tolle, percorso di Risveglio di Salvatore Brizzi.

“Radici” rappresenta l’ultimo tassello di un puzzle durato 15 anni, ed è il mio contributo alla crescita della consapevolezza del pubblico e dei danzatori.

“Senza radici non si vola”, il libro di Bert Hellinger, ha rappresentato l’ispirazione all’intera opera coreografica dello spettacolo di fine anno. Possiamo spiccare il volo solo se riconoscendo nel bene e nel male le nostre radici, tagliamo il cordone ombelicale per realizzare il nostro cammino personale.

Radici, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance
“Radici”, grande successo all’Augusteo per la Claudia Sales Labart Dance
Abbiamo visto che usi molto la teatralità abbinata alla disciplina che insegni. Il movimento del corpo che viene direttamente collegato con quello del volto e della bocca, che esprime messaggi e parole per raggiungere e “toccare” nel profondo il pubblico. Se vuoi descriverci come hai impostato nel tempo questa tipologia di espressione del corpo, nonché dei messaggi che scegli di far arrivare al pubblico che segue le attività…

Il teatro danza, abbinato alla modern dance americana, alla danza jazz e alla danza contemporanea, rappresenta il fulcro del mio linguaggio espressivo.

Credo, come Michelangelo, che il messaggio e l’opera coreografica esistono già, il mio compito è solo quella di partorirli e metterli al mondo, ispirandomi nell’ascolto delle sincronicità, canalizzandomi e connettendo la mia anima con Dio, la Natura, l’Universo…la Danza, spogliata da un copione imposto, diventa Nuda.

Radici, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance
“Radici”, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance
La danza è una delle discipline che più hanno a che fare con la storia dell’uomo, con parte dei suoi rituali, con i momenti sociali, etc. Potremmo dire che (la danza), per quello che concerne il movimento e le altre forme di espressività ad essa collegate, ha qualcosa che la rende ancestrale e contemporanea allo stesso tempo. Potremmo anche dire che un ballerino/a può esprimersi nello stesso momento nel passato, nel presente e nel futuro. Cosa ne pensi?

Proprio il mio ultimo spettacolo rende possibile una danza eterna che collega gli antenati con il presente, e le visioni del futuro diventano palpabili e reali: viaggi nel tempo dal 2030, il transumanesimo, il 2020 vissuto con la dipendenza dalla tecnologia durante la pandemia, il 2022 che ha di fatto separato l’umanità in due schieramenti che dipendono da un’applicazione di verifica del Green Pass, fino al 29 maggio del 2022 dove una grande piuma invita alla speranza di un mondo migliore, perché l’arte possa sempre accompagnare gli esseri umani verso la sensibilizzazione ed il tramandare i valori gli ideali del passato.

Radici, grande successo all'Augusteo per la Claudia Sales Labart Dance
Radici, grande successo all’Augusteo per la Claudia Sales Labart Dance

Ma la danza diventa arte, non quando fornisce una risposta, ma quando pone una domanda: l’omino transumano che appare alla fine dello spettacolo di fine anno, completamente ricoperto di cellulari su tutto il corpo che avanza nel buio come un alieno lascia nel pubblico il grande interrogativo? Riusciremo a restare integri o ci fonderemo con la tecnologia fino ad esserne completamente manovrati?

Nello specifico di cosa ti occupi? Di quale tipologia di genere intendo?

Sono un’artista e attualmente sono direttrice artistica e docente di formazione e perfezionamento del Centro Internazionale Claudia Sales Labart Dance.

Ideatrice del Metodo Sales per l’insegnamento della danza moderna jazz e contemporanea, con il quale formo ogni anno insegnanti nel corso di tirocinio riconosciuto dall’ACSI nazionale per il rilascio dell’abilitazione di tecnico insegnante per lavorare nelle associazioni e società sportive italiane.

Membro di giuria concorso Eurodanse St. Cyprien – France. Membro di commissione d’esame e insegnante ospite in stage di Danza Moderna e Contemporanea presso svariati centri di danza in Italia.

Rappresentante per l’Italia nella Federazione Europea della Danza. Inoltre sono anche coreografa e danzatrice solista delle mie due compagnie DNA Danza Nuda Anima e LabArt Repertory con le quali: ho danzato come performer nel Film di Vincenzo Salemme “Se mi lasci non vale”.

Ho danzato a Parigi per Carolin Carlson all’Atelier de Paris e a New York per Brice Mousset al Capezio Theater.

Radici, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance
“Radici”, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance

Sono stata selezionata a Parigi da Martine Mattox per la registrazione ufficiale del video della lezione di Tecnica Mattox per gli archivi storici del Ministero della cultura francese presso il CND – Centre National de la Danse Paris.

Ho vinto nei concorsi internazionali Euro Dance St. Cyprien France, Parigi, Spoleto, PID Rieti, Danza Firenze, Oltre Danza, sia per la Composizione Coreografica che classificando diversi danzatori solisti LabArt, tra 1′, 2′ e 3′ posto.

Ho formato e perfezionato diversi Danzatori Professionisti LabArt, inseriti nel mondo del lavoro di Compagnie Internazionali: Martha Graham Ensemble, Biennale di Venezia di Ismael Ivo, Casting Notre Dame, David Zard, Kitomb, Materiali Resistenti, D.N.A. Company, LabArt Dance Company, LabArt Repertory, e Casting televisivi e Musical Sky, Mediaset e Rai.

Radici, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance
Radici, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance

Come danzatrice solista e coreografa TV ho vissuto grandi esperienze:

  • Maurizio Costanzo Show, Special Tg3 su Claudia Sales, Eurocup 2015 in mondovisione diretta RAI, vìdeo musicale di Pietra Montecorvino prodotto da E. Bennato e Fininvest, Film Napoli Eden a cura di Annalaura Di Luggo – regia di Bruno Colella – musiche di Eugenio Bennato – “Echi degli dei Fashion & Performance” Sky Tv – “Oscar Game ”Palamaggio’ di Caserta SkyTv e Rai – “Il Paese delle Sirene” di Vittoria Ottolenghi in Eurovisione RAI.
Radici, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance
“Radici”, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance

Per le produzioni teatrali come freelance e con le due Compagnie ho messo in scena:

  • Il Cigno Nero Teatro Mediterraneo – Il Cigno Nero Progetto Itaca Villa Pignatelli – Zuiki fashion show performance HBtoo – Le Baccanti Teatro Piccolo Bellini e Wine&Thecity – Spettacoli per l’A.I.R.C. – Intimo Donna Tour – Aieta Festival – L’Isola degli Dei – Lacus – Sebetia Ter – Echi degli Dei – Umbria Danza – Corpi Uscenti – Danzitalia – Maggio Monumenti – Cavalli di Bronzo Maschio Angioino – MSC Crociere.
Radici, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance
“Radici”, Teatro Augusteo, Claudia Sales Labart Dance

Per gli eventi di arte contemporanea – performance – cortometraggi ho realizzato:

  • Jago performance Piazza Plebiscito – Femina Video Performance Teatro Augusteo – DNA performance per “Fame” di Monica Marioni – Immobplast ed Immobility di Raymond La Motte Residenza le Rose Villa d’arte – Palazzo Venezia – Museo Pan Palazzo Arti Napoli – Fondazione Morra – Coreografo Elettronico – K’ARTE’ Arte/Industrial Design – Castel Sant’Elmo – Città Della Scienza – Biblioteca Comunale – Lounge Art- Staffetta per la Vita – Mostra d’Oltremare – Festival del fantastico – Pan Art.
Radici, grande successo all'Augusteo per la Claudia Sales Labart Dance
Radici, grande successo all’Augusteo per la Claudia Sales Labart Dance

Tra le ultime esperienze ho curato l’ideazione e la direzione artistica di:

  • Film Dance Experience presso Certosa di San Martino, Castel Sant’Elmo, Villa Pignatelli, Villa Floridiana in collaborazione con il MIC – Museo Performance Ex Chiesa Sconsacrata S. Filippo – Progetto DNA Open Space presso il CS LabArt – CS LabArt Performance nelle strade di Napoli.
Radici, grande successo all'Augusteo per la Claudia Sales Labart Dance
Radici, grande successo all’Augusteo per la Claudia Sales Labart Dance

“Radici” di Claudia Sales

L’origine, il radicamento, la tradizione, la famiglia.

Una casa nella terra, un albero nella natura.

Le nostre radici culturali si connettono nutrendosi con l’appartenenza all’albero genealogico degli antenati.

Senza radici non si vola…

Un padre, una madre, un bambino che nasce…

Ereditiamo un patrimonio genetico ed inevitabilmente evolviamo…

Li accompagniamo nel viaggio di ritorno e liberi da cordoni spicchiamo il volo, consapevoli delle radici che ci hanno generato e messi al mondo.

Claudia Sales Labart Dance -Radici, Teatro Augusteo, Napoli
“Radici”, Teatro Augusteo, Napoli

In foto Claudia Sales (Claudia Sales Labart Dance), per “Radici”, Teatro Augusteo di Napoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA